Agenzia delle Entrate

13 Mar 2004 Attività @dmin

13 marzo 2004

Richiesta di attribuzione, per le attività di tatuaggio e piercing, di un codice di attività artistica. L’A. E. ha eluso la nostra domanda demandando la soluzione agli uffici periferici dove l’attribuzione del codice è suggerita dal richiedente medesimo. (leggi allegato)

10 maggio 2006

Istanza di revisione del codice attività (93.02.B “servizi dei parrucchieri e di trattamenti di bellezza“) ed il profilo previdenziale di artista. Il codice proposto è 92.31.E “creazioni ed interpretazioni nel campo della pittura“. (leggi allegato)

9 giugno 2006

Ricezione risposta alla nostra del 03/05/2006. (leggi allegato)

19 gennaio 2009

Istanza per l’inquadramento tributario e previdenziale nel settore artistico (due quesiti). (leggi allegato)

26 marzo 2009

Ricezione risposta dell’A.E. con comunicazione di inoltro del quesito alla Direzione regionale del Lazio. (leggi allegato)

22 maggio 2009

Ricezione risposta dell’A.E.: “il primo quesito esula dall’attività interpretativa delle norme tributarie“. (leggi allegato)

22 luglio 2009

Richiesta di risposta al secondo quesito posto il 19 gennaio 2009. (leggi allegato)

02 ottobre 2009

Ricezione risposta dell’A.E.: “inammissibiltà del quesito perchè ne è già stata fornita risposta“. (leggi allegato)

dicembre 2009

Una serie di telefonate intercorre tra lo studio legale e l’ufficio preposto dell’A.E. per evidenziare la mancata risposta al secondo quesito e sollecitarne la formulazione.

13 gennaio 2010

Ricezione della risposta dell’A.E. al secondo quesito. (leggi allegato)

 

Commenti

There are no comments yet×

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.